L’importanza dei tutori elastici: tipologie e utilizzo

L’importanza dei tutori elastici: tipologie e utilizzo

La terapia elastocompressiva è un trattamento terapeutico applicato a diverse patologie, come, ad esempio, la cura delle varici degli arti inferiori e della sindrome post-trombotica in cui, la terapia compressiva, tramite una contropressione dall’esterno verso l’interno della gamba, ne modifica, in senso favorevole, la circolazione venosa.

L’utilizzo dei tutori elastici è molto importante anche durante la terapia medica, nel percorso postoperatorio, nella terapia sclerosante e nel mantenimento del risultato ottenuto dai trattamenti volti alla riduzione dell’edema legato ad anomalie del sistema linfatico.

Supporti indispensabili, i tutori elastici, sono utilizzati per facilitare il ritorno venoso e linfatico e, di conseguenza, mantenere l’effetto corretto del linfodrenaggio e del bendaggio.

I tutori elastici, a seconda della loro funzione possono essere utilizzati:

  • A scopo preventivo: ritardano o evitano la formazione della malattia e in caso avanzato riducono le complicazioni di ulcere e flebiti. Evitano la formazione di edemi e potenziano l’efficacia della “pompa venosa”. Sono particolarmente indicate per persone che svolgono un lavoro che richiede ore prolungate in piedi. Tra i tutori preventivi, troviamo anche le calze anti-trombo, che possono essere prescritte a seguito di un intervento che prevede una posizione a letto prolungata.
  • A scopo terapeutico: in caso di linfedema, flebedema o lipedema. I tutori a scopo terapeutico sono spesso costruiti su misura, in quanto riescono ad adattarsi perfettamente all’arto del paziente e permettono di avere caratteristiche ottimali.

Tutori elastici: arti superiori e arti inferiori

Arto superiore

I tutori elastici elastocompressivi per gli arti superiori, sono degli ausili pensati per chi soffre di linfedema. Il linfedema è un eccessivo accumulo di linfa nei tessuti. 

Può essere primario, causato da anomalie congenite a carico del sistema linfatico, o secondario come conseguenza di patologie quali: diabete, cellulite batterica, filariosi linfatica. Inoltre, potrebbe anche derivare dalla rimozione chirurgica dei linfonodi dovuta, generalmente, ad asportazioni di masse tumorali.

Per porre rimedio al linfedema, che tende a far gonfiare il braccio, si utilizzano dei tutori elastici compressivi.

Tra i molteplici tutori elastici troviamo: 

  • Bracciale elastico semplice
  • Bracciale con il guanto
  • Guanto separato
  • Bracciale con il palmare.

Arto inferiore

I tutori elastici per l’arto inferiore sono, nello specifico, calze elastiche che, se costruite bene, garantiscono una corretta e precisa compressione graduata.

Esse si classificano principalmente in due grandi famiglie: calze preventive e calze terapeutiche.

  • Calze preventive: consigliate per le patologie di insufficienza venosa perché favoriscono il ritorno venoso attraverso una compressione che parte dal basso e va verso l’alto. Queste patologie si manifestano in genere con vene ingrossate, dilatate e tortuose sulla superficie della pelle delle gambe.
  • Calze terapeutiche: suddivise in 3 classi di compressione, possono assumere forme diverse. Può essere un gambaletto, una calza autoreggente, dalla calza al collant a seconda dei casi di prescrizione medica. Ma, fondamentale, è che per una buona terapia, il giusto livello di compressione deve essere prescritto dal medico specialista. Le calze terapeutiche sono costruite in 2 modi:
  1. trama circolare, senza cuciture ed utilizzate soprattutto nei problemi venosi più profondi.
  2. trama piatta, più utilizzata nel campo della linfologia. Questa viene spesso costruita su misura perché necessita di un’assoluta precisione per la valutazione del tipo di gamba, il problema e le misure.

I tutori personalizzati di MEDISAN

In tutti i casi in cui la produzione di serie non riesce a soddisfare i giusti requisiti di compressione e di precisione è necessario realizzare un tutore elastico su misura. Calze e tutori su misura consentono di intervenire in modo mirato in relazione alla forma, lunghezza e capacità elastocompressiva.

La realizzazione di un tutore valido è estremamente delicata; è necessario prendere tutte le misure in maniera accurata e precisa, calcolando anche il gonfiore dell’arto (gamba o braccio).

Il tutore viene realizzato attraverso delle cuciture piatte ed elastiche, va monitorato ed eventualmente modificato, sia in collaborazione con il medico specialista, sia in collaborazione con l’eventuale terapista che segue il paziente.

Qui puoi consultare e scegliere l’articolo più adatto a te: https://www.medi-san.com/shop/ortopedia/tutori_elastici

N.B. Le indicazioni terapeutiche riportate non costituiscono, ovviamente, elenco esaustivo. Per consigli o soluzioni personalizzate chiamaci allo 011.323067 o inviaci un’e-mail a medisan@medi-san.com.

Se non hai trovato il prodotto che cercavi chiamaci allo 011.323067 o inviaci un’e-mail a medisan@medi-san.com.

0 Comments