Problemi di incontinenza? Ecco come risolverli!

Problemi di incontinenza? Ecco come risolverli!

L’incontinenza è una perdita involontaria di urina, e può dipendere da tantissime condizioni. Danni fisici, vecchiaia, patologie specifiche, disturbi neutologici e infezioni del tratto urinario sono solo alcune di queste.

L’incontinenza ha un forte impatto sul tuo benessere psichico ed emotivo, ma non preoccuparti perchè può essere curata e gestita serenamente. Spesso, nelle donne, compare dopo il parto o durante la menopausa, a causa della minore produzione di estrogeni. Mentre negli uomini è meno frequente e solitamente si presenta in caso di ingrossamento benigno della prostata. In alcuni casi possono verificarsi episodi di incontinenza in concomitanza con l’assunzione di alcuni farmaci, come lassativi. antidepressivi e diuretici.

Esistono differenti tipi di incontinenza:

  1. Incontinenza da sforzo: è causata dalla perdita di sostegno dell’uretra in conseguenza a danni del pavimento pelvico. Si manifesta dopo il parto o altri eventi che prevedono sforzi eccessi e sparisce nel giro di qualche settimana/mese. Le perdite che si presentano sono piccole e si verificano in concomitanza di un aumento della pressione addominale.
  2. Incontinenza da urgenza: si manifesta quando c’è un bisogno impellente di urinare che non ci dà il tempo di raggiungere il bagno. Si verifica nell’invecchiamento o quando c’è un’ostruzione del flusso di urina.
  3. Incontinenza da rigurgito: Si verifica quando la vescica non si svuota del tutto. Le perdite di manifestano sopo lo svuotamento e le cause possono essere: tumori, stitichezza e danni ai nervi.
  4. Incontinenza strutturale: è molto rara ed è legata a problemi congeniti diagnosticati durante l’infanzia.
  5. Incontinenza funzionale: si verifica in pazienti con disabilità fisiche o psichiche che gli impediscno di urinare normalmente. Tra le patologie ad essa collegate abbiamo: Alzheimer, demenza senile, stato di ebrezza e depressione grave.

Come trattare l’incontinenza

Il trattamento dell’incontinenza dipende dalla gravità della patologia naturalmente, ma ci sono delle cose che puoi fare per arginare il problema e tornare a vivere serenamente. Vediamo quali sono!

Per prima cosa è necessario modificare il tuo stile di vita. Gli aumenti di peso infatti, indeboliscono il pavimento pelvico, causando appunto incontinenza. Uno stile di vita sano è da preferire per mantenere tutto l’organismo in una situazione ottimale di salute e benessere. Altre misure precauzionali comprendono: lo svuotare frequentemente la vescica, non alzare oggetti pesanti e fare sforzi, prevenire la stitichezza. Anche eliminare teina e caffeina aiuta a ridurre le infiammazioni a carico della vescica.

Esistono egli esercizi mirati a rafforzare le pareti del pavimento pelvico, che puoi svolgere a casa quotidianamente. Prendono il nome di Esercizi di Kegel e aiutano a prevenire l’incontinenza.

Infine questo disturbo può essere trattato con la stimolazione neuromuscolare. Medisan, a proposito, consiglia il NEUROTRAC CONTINENCE uno stimolatore a 2 canali con 9 programmi pre-impostati e 3 programmi personalizzabili. Utile a curare sia l’incontinenza urinaria che quella rettale, o in caso di dolore per trarne sollievo.

Lo trovate in vendita qui: https://www.medi-san.com/neurotrac_continence al prezzo di 189 euro invece che 249.

N.B. Le indicazioni terapeutiche riportate non costituiscono, ovviamente, elenco esaustivo. Per consigli o soluzioni personalizzate chiamaci allo 011.323067 o inviaci un’e-mail a medisan@medi-san.com.

Se non hai trovato il prodotto che cercavi chiamaci allo 011.323067 o inviaci un’e-mail a medisan@medi-san.com.

Se l’articolo ti è piaciuto e pensi che possa essere utile a qualcuno condividilo e per ricevere in ANTEPRIMA queste news iscriviti QUI: http://bit.ly/NLMedisan

0 Comments