L’elettrostimolazione: cos’è, a cosa serve, chi la effettua

L’elettrostimolazione: cos’è, a cosa serve, chi la effettua

L’elettrostimolazione per il trattamento del dolore:

L’elettrostimolazione è una tecnica ampiamente usata per mantenere, migliorare o ristabilire il trofismo muscolare sia in ambito sportivo che riabilitativo, usato da anni dagli atleti in preparazione al loro allenamento e per il recupero muscolare. Oggi lo si usa per tonificare i muscoli e la pelle, ma anche per la terapia del dolore, in questo ultimo caso può davvero essere uno strumento utile per ridurre l’assunzione di farmaci nel trattamento del dolore cronico non tumorale.

L’elettrostimolazione aiuta a migliorare le prestazioni sportive e a ridurre il dolore senza che il paziente abbia degli effetti collaterali che l’assunzione continuativa dei farmaci può avere, in alcuni casi utile per il dimagrimento. Tuttavia, è necessario specificare che l’allenamento con l’elettrostimolatore non deve essere considerato come sostituto, ma come complementare all’attività fisica.

 

Nel caso della terapia del dolore gli elettrostimolatori, capaci di risolvere gli squilibri muscolari causati da un evento post-traumatico o in seguito a un’operazione, come lesioni temporanee, dolori alla schiena, fratture, tendinite, pazienti che soffrono di dolori mestruali, possono migliorare la vita del malato.

L’utilizzo di un elettrostimolatore muscolare è molto semplice in quanto consiste nel posizionamento degli elettrodi sui muscoli interessati, per esempio petto-schiena-gambe, e mediante gli impulsi elettrici, gli elettrodi applicati al corpo generano un campo elettrico che stimola la contrazione del muscolo senza alterare il sistema nervoso. Per il conseguimento di risultati tra loro diversi, che può variare dal recupero muscolare al dimagrimento, bisogna variare la frequenza, la durata e l’intensità dell’impulso.

Il programma TENS, che utilizza impulsi a basso voltaggio per il trattamento in condizioni dolorose è probabilmente il più conosciuto in quanto agisce direttamente sui recettori che recepiscono la sensazione dolorosa.

L’unico limite riguardo alle terapie elettromagnetiche, almeno qualche anno fa, consiste nell’impiego di macchinari ingombranti che richiedono la presenza di personale qualificato e specializzato nell’assistenza e assegnazione dei trattamenti da eseguire, nelle versioni moderne, tuttavia la tecnologia ha permesso di utilizzare elettrostimolatori portatili da poter utilizzare a casa propria, previa configurazione da parte di un professionista.

Qui puoi consultare e scegliere l’articolo più adatto a te: https://www.medi-san.com/shop/Promozioni/elettrostimolatori

N.B. Le indicazioni terapeutiche riportate non costituiscono, ovviamente, elenco esaustivo. Per consigli o soluzioni personalizzate chiamaci allo 011.323067 o inviaci un’e-mail a medisan@medi-san.com.

Se non hai trovato il prodotto che cercavi chiamaci allo 011.323067 o inviaci un’e-mail a medisan@medi-san.com.

Se l’articolo ti è piaciuto e pensi che possa essere utile a qualcuno condividilo e per ricevere in ANTEPRIMA queste news iscriviti QUI: http://bit.ly/NLMedisan

0 Comments