Fisioterapia: cos’è e a che cosa serve

Fisioterapia: cos’è e a che cosa serve

Le situazioni in cui la fisioterapia può rivelarsi davvero utile sono molteplici: dal classico mal di schiena, all’asma, ai disturbi articolari oppure per veri e propri traumi ad esempio quelli sportivi, per finire con patologie respiratorie e neurologiche.

La persona specializzata a curare queste patologie è il fisioterapista, uno specialista che opera in tutto quello che riguarda l’apparato motorio, per ristabilire l’equilibrio e il recupero dopo un trauma fisico, gestendolo in modo da prevenire malattie future.

Si può rivolgere al fisioterapista chiunque voglia prevenire problemi muscolari e osteoarticolari, come il mal di schiena oppure dolori alla cervicale e disturbi legati all’invecchiamento. In secondo luogo, si può ricorrere alla fisioterapia quando si ha la necessità di curare disfunzioni articolari o funzionali come quello temporomandibolari o della deglutizione. Infine, per chi ha necessità di riabilitarsi dopo un trauma o una grave patologia, per recuperare il normale stato di salute o il massimo potenziale possibile.

Con la fisioterapia si può migliorare l’insieme dei sintomi di:

  • Patologie neuromuscoloscheletrici: come il mal di schiena, colpo di frusta, artriti;
  • Patologie neurologiche: come ictus, sclerosi multipla e parkinson.
  • Problemi cardiovascolari: come malattie cardiache croniche e la riabilitazione post infarto.

La fisioterapia inoltre aiuta a combattere le lesioni improvvise e i dolori lombari, inoltre è un’ottima alleata nella preparazione al parto!

Si può usufruire della fisioterapia in qualsiasi momento della propria vita, non solo in seguito ad un trauma o dolore, ma anche solo per migliorare la propria condizione e stile di vita.

Nella pratica terapeutica, si avvale mezzi fisici o meccanici: le radiazioni luminose (fototerapia, utilizza la luce), il calore (termoterapia: in cui viene usato il calore come fonte di energia), l’elettricità (elettroterapia che utilizza la corrente elettrica), l’acqua (idroterapia: sfrutta le proprietà curative dell’acqua) o anche il puro esercizio fisico.

Naturalmente per definire la tecnica più adeguata e più efficace, si deve tenere in considerazione il tipo di infortunio e anche il tipo di dolore del paziente.

Elettroterapia, la quale utilizza la corrente elettrica viene suddivisa in due modi: se la corrente è continua si parla di ionoforesi se è variabile invece si parla di correnti eccitatore, diadinamica e TENS.

Medisan a tal proposito offre soluzioni innovative in ambito di elettrostimolazione con apparecchi molto semplici con una moltitudine di programmi già impostati. Infatti basta scegliere il protocollo e la macchina lo esegue automaticamente.

Qui puoi confrontare e scegliere l’elettrostimolatore più adatto a te: https://www.medi-san.com/shop/elettromedicali/elettroterapia

N.B. Le indicazioni terapeutiche riportate non costituiscono, ovviamente, elenco esaustivo. Per consigli o soluzioni personalizzate chiamaci allo 011.323067 o inviaci un’e-mail a medisan@medi-san.com.

Se non hai trovato il prodotto che cercavi chiamaci allo 011.323067 o inviaci un’e-mail a medisan@medi-san.com.

Se l’articolo ti è piaciuto e pensi che possa essere utile a qualcuno condividilo e per ricevere in ANTEPRIMA queste news iscriviti QUI: http://bit.ly/NLMedisan

0 Comments