Acne, che cos’è e come combatterla

Acne, che cos’è e come combatterla

L’acne è definita dal punto di vista medico come un’infiammazione cronica dell’apparato pilo-sebaceo che presenta manifestazioni variabili, tra cui: pustole, noduli, cisti, cicatrici. Ha diverse varietà cliniche in relazione all’aspetto, al decorso e all’età di insorgenza e alla localizzazione.

L’acne è una malattia cutanea che si manifesta quando le ghiandole sebacee vengono prodotte in quantità e qualità diverse dal normale. Ci sono tante leggende sull’acne, in quanto si pensa che compaia principalmente in età adolescenziale, però non è del tutto vero: poiché le fioriture di brufoli possono colpire le donne anche in età matura, dopo i 30 anni; oppure che compaia a causa dalla cioccolata, un altro falso mito, poiché spesso si tratta di un problema genetico che tende a ripetersi nelle famiglie.

L’acne è una patologia dermatologica frequente che può colpire entrambi i sessi nella fascia di età compresa tra i 13-15 3 i 25-30 anni.

La forma più frequente è l’acne giovanile che compare con l’insorgere della pubertà, ma si risolve spontaneamente intorno ai 25 anni. L’acne può tuttavia comparire più tardivamente e regredire anche dopo i 30 anni. Questo disturbo si manifesta prevalentemente nelle zone centrali del corpo tra cui volto, collo, petto e dorso mentre in casi gravi compare anche sulla pelle, glutei e pube.

L’acne tardiva è meno diffusa ma porta con se una sensazione di disagio personale poiché, in età adulta, viene a mancare il disagio unanime con i coetanei con cui condividere il problema.

Anche se le cause scatenanti non sono tutt’ora note, a seconda del problema clinico, si può trattare in senso medico stretto oppure rivolgendosi a un dermatologo che può risolvere il problema mediante peeling. Per affrontarlo con i giusti rimedi naturali, senza ricorrere a cure mediche e ai prodotti chimici, bisogna partire dai gesti più semplici che si possono compiere quotidianamente.

Un corretto trattamento dermocosmetico mira a equilibrare la pelle e consiste nello svolgere quattro azioni:

  1. Detergere, esfoliare e disinfettare per eliminare lo sporco depositato sulla pelle facendo uso di creme e saponi ad azione antibatterica
  2. Idratare l’organismo per eliminare tutte le tossine
  3. Eliminare il trucco troppo grasso se esposti a questo tipo di problema, evitando di strizzare i piccoli brufoli
  4. Ricorrere all’uso degli oli essenziali tra cui quello di lavanda che ha proprietà antisettiche e combatte i batteri; all’olio di citronella, che diluito con l’acqua è perfetto per disinfettare la pelle; l’olio di calendula che possiede proprietà cicatrizzanti, utile in caso di macchie e rossori. Servirsi di maschere mirate all’eliminazione della parte comedogenica come i punti neri.

Nei casi più seri di acne, si può ricorrere alla terapia fotodinamica quando si è sottoposti a rischio di esiti cicatrizzanti oppure ricorrere alla terapia chirurgica e seguire un corretto programma di mantenimento anche quando l’acne è spenta.

Qui puoi consultare e scegliere l’articolo più adatto a te: https://www.medi-san.com/shop/sport_beauty/inestetismi_viso

N.B. Le indicazioni terapeutiche riportate non costituiscono, ovviamente, elenco esaustivo. Per consigli o soluzioni personalizzate chiamaci allo 011.323067 o inviaci un’e-mail a medisan@medi-san.com.

Se non hai trovato il prodotto che cercavi chiamaci allo 011.323067 o inviaci un’e-mail a medisan@medi-san.com.

Se l’articolo ti è piaciuto e pensi che possa essere utile a qualcuno condividilo e per ricevere in ANTEPRIMA queste news iscriviti QUI: http://bit.ly/NLMedisan

0 Comments